Benvenuto nella nuova piattaforma online del comprensivo Stilo - Bivongi.

In attesa dell'implementazione dei dati, puoi accedere alla vecchia versione per la consultazione di tutte le pubblicazioni antecedenti alla data del 14/05/2017 del sito visitando il seguente link:
Clicca qui

Descrizione Progetto Pon scritto da admin, il giorno 24-01-2018

PON “Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento 2014-2020. Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE) – Obiettivo specifico 10.2 -Miglioramento delle competenze chiave degli allievi, anche mediante il supporto dello sviluppo delle capacità di docenti, formatori e staff. Azione 10.2.2. Azioni di integrazione e potenziamento delle aree disciplinari di base (lingua italiana, lingue straniere, matematica, scienze, nuove tecnologie e nuovi linguaggi, ecc.”:

Titolo del progetto presentato “IMPARO…DIVERSAMENTE”

Moduli

Lingua madre (scuola sec. 1°gr.) Favole e novelle di ieri e di oggi €12.964,00
Matematica (scuola sec. 1°gr.) Matematica…mente €12.964,00
Lingua inglese per gli allievi delle scuole primarie English for children €13.564,00

Importo finanziato € 39.492,00

Breve descrizione del progetto

Il progetto mira a ridurre la dispersione scolastica attraverso strategie di prevenzione dell’insuccesso che si verifica quando gli alunni non riescono a dispiegare pienamente il loro potenziale d’apprendimento. Spesso il distacco dalla scuola non si consuma con l’abbandono ma con la disaffezione, il disinteresse, la demotivazione, la noia.
Tali manifestazioni hanno origine dalla difficoltà d’apprendimento soprattutto in ambito linguistico-espressivo e logico-matematico. Il progetto ha come obiettivo quello di migliorare e consolidare le competenze di base e di accrescere l’autostima attraverso l’ utilizzo di metodi e tecniche che coinvolgano attivamente gli alunni demotivati e con carenze d’apprendimento.

Obiettivi

L’attivazione di corsi di supporto ed approfondimento, anche supportati dall’integrazione delle nuove tecnologie, dovrebbe consentire la possibilità di trovare nuovi argomenti per ampliare l’offerta didattica curricolare. Aprire tematiche diverse e trasversali può contribuire a muovere l’interesse degli allievi per situazioni culturali che oltrepassino i programmi curricolari, ovvero li pongano sotto ottiche diverse e con metodologie innovative più adatte alle nuove generazioni. Scopo di questo processo è l’acquisizione di abilità, conoscenze, competenze che devono portare l’alunno alla piena realizzazione di sé. La didattica laboratoriale non vuole sostituirsi a quella tradizionale ma affiancarsi, integrarsi con essa prevedendo il coinvolgimento emotivo dello studente e l’attivazione della sua funzione sociale oltre che razionale.

Metodologia e innovatività

Nella pratica didattica si metteranno in atto metodi diversi, tutti finalizzati ad un apprendimento attivo e collaborativo. A tal fine verranno adottate le nuove metodologie capaci di coinvolgere anche emotivamente gli alunni. L’aula sarà allestita con tutti gli strumenti multimediali capaci di facilitare l’apprendimento.
Individualizzazione, personalizzazione e collaborazione sono le parole chiave del modello pedagogico-didattico da seguire.

Risultati attesi

Innalzamento dei livelli delle competenze in base ai moduli scelti.

Miglioramento degli esiti (media) degli scrutini finali.

Adozione di metodi didattici attivi (non istruttivi) all’interno dei moduli.

Senza categoria